06 687 8350 fabrizio@studiolegalegallo.it

Omicidio Maria Ungureanu

Contenuto a cura
dell'Avv. Fabrizio Gallo
Data creazione: 14 Nov 2018
Data ultima modifica: 29 Nov 2018

Verso le ore 23.00 del 19 giugno del 2016 le grida di una ragazza impiegata in un noto resort di San Salvatore Telesino nel beneventano, allertano tutto il paese per la presenza di un corpo che galleggiava inerme al centro della piscina del locale.

Qualche minuto dopo si scopre che il corpicino era Maria, una bambina di 9 anni figlia di genitori rumeni grandi lavoratori nel paese da alcuni anni.

Intervenuto il magistrato di turno già quella sera veniva inviato in ospedale per l’esecuzione della autopsia che rivela un particolar agghiacciante: la bambina era stata abusata in maniera grave e alcuni degli abusi erano persino datati.

I carabinieri si mettono alla ricerca del colpevole e da subito anche su indicazione della famiglia individuano un ragazzo rumeno che era stato visto mentre con la sua autovettura aveva prelevato la bambina nel paese ed era andato con la stessa a fare un giro fuori città, per poi fare rientro in paese in uno orario compatibile con l’ora della morte. Il ragazzo rumeno negava le accuse e la famiglia della vittima si rivolgeva all’avvocato Fabrizio Gallo per la difesa della bambina.

Le indagini terminavano nel mese di novembre, ma nonostante l’accertamento delle violenze subite e le cause della morte, la Procura richiedeva l’archiviazione per i due indagati. L’avv. Gallo, unitamente alla propria consulente dott.ssa Bruzzone, sta predisponendo l’opposizione alla richiesta di archiviazione che andrà dibattuta davanti al Tribunale di Benevento nei prossimi mesi.


Leggi anche

Consulenza online

Raccontaci il tuo caso

Richiedi consulenza