06 687 8350 fabrizio@studiolegalegallo.it

Scandalo Regione Lazio

Contenuto a cura
dell'Avv. Fabrizio Gallo
Data creazione: 19 Nov 2018
Data ultima modifica: 19 Nov 2018

Una sontuosa inchiesta della Guardia di Finanza di Roma fatta tra il 2010 ed il 2012 sulla modalità delle spese relativi ai fondi pubblici a cui attingevano illecitamente alcuni politici, portava il giorno 2 ottobre del 2012 all’arresto dell’ex consigliere della Regione Lazio Franco Fiorito.

Si contestava allo stesso di essersi appropriato dei fondi pubblici del gruppo consiliare che presiedeva nella misura di un milione e trecentomila euro, per scopi privati e cioè si contestava al Fiorito di essersi speso tali somme - che dovevano riguardare risorse pubbliche - in viaggi di piacere, alberghi, autovetture e donne.

Ad incappare nelle maglie di tale situazione, Samantha Reali, la compagna del Fiorito, che veniva ascoltata e giornalisticamente messa alla gogna per aver fatto spendere i soldi degli Italiani a Franco Fiorito. In una delle occasioni relative ad un viaggio vacanza fatto con la Reali il Fiorito presso un noto albergo della Sardegna aveva speso 29.000,00 euro per un soggiorno di 15 giorni in una stanza di oltre 300 mq e con cene sontuosissime da più di mille euro cadauna.

La Reali si faceva assistere dall’avv. Fabrizio Gallo il quale dimostrava la perfetta estraneità della donna e la sua assoluta inconsapevolezza dell’utilizzo di soldi provenienti dai fondi pubblici.

La questione si risolse con la sola condanna di Fiorito Franco alla pena di anni 3 e mesi 4 di reclusione e con la restituzione di più di un milione di euro.


Leggi anche

Consulenza online

Raccontaci il tuo caso

Richiedi consulenza